EDUCARE ALLA LEGALITA'


 

Progetto laboratorio a cura di Sabrina Gasparini

EDUCARE ALLA LEGALITA' ATTRAVERSO LA FIABA

 

CLASSI COINVOLTE

IV – V Scuole primarie

I – II – III Scuole Secondarie di Primo Grado

TEMPI DI SVOLGIMENTO

1) N. 1 incontro di 2 h

ELENCO DELLE DISCIPLINE COINVOLTE

Trasversale a tutte le discipline con  riferimento particolare a Lettere, Storia ed Informatica.

RISULTATI ATTESI

Dialogo aperto sulla legalità utilizzando lo strumento della fiaba nello sviluppo della  capacità critica di gruppo ed individuale. Tale strumento si situa all'interno dell'attuale ricerca neurobiologica sulle capacità plastiche del cervello nell'età di riferimento.

OBIETTIVI SPECIFICI

Rendere gli allievi consapevoli del concetto di diritto e dovere secondo le seguenti tematiche:

1) Coinvolgimento  emotivo nella partecipazione democratica : educazione all'affettività all'interno del gruppo classe con rinforzo positivo del concetto di giustizia.

2) Conoscenza dei dettami fondanti della Convezione sui Diritti del Bambino e dell'Adolescente per quanto concerne la prevenzione della violenza, della discriminazione ed in     materia di sicurezza.

3) Tecnologia e bullismo.

METODOLOGIE

- Lezione frontale con applicazione dello strumento dialogico nella messa in atto di una cittadinanza condivisa all'interno della classe. In questo contesto la fiaba diventerà  l'occasione per proporre il tema della legalità nella forma  della narrazione avventurosa con illustrazioni  fumettistiche che agevolano l'identificazione del lettore nei personaggi.

- Lettura degli articoli fondanti della Convezione sui Diritti  del Bambino.

- A seconda delle classi di riferimento citazione di  libri di narrativa, articoli di attualità e film.

- Partecipazione di testimoni della legalità.

- Lavoro di scrittura.

ATTIVITA' PREVISTE

1) Introduzione alla collana Acto e Norma ( che comprende compendi sul codice stradale e civile).

2) La Convezione sui Diritti del Bambino ed il suo valore attuale.

3) Testi di narrativa con cui affrontare la legalità come diritto alla cittadinanza ed alla sicurezza ( sia emotiva che fisica)

PRODUZIONE FINALE IV – V Scuola Primaria:

Lavoro di scrittura proposto: la continuazione delle avventure di Acto e Norma nella forma di lavoro di gruppo. Tale lavoro   potrà essere continuato dall'insegnate, anche nel programma teatrale o del cineforum ( nella forma di sceneggiatura) , per attualizzare gli argomenti trattati in una forma di scrittura che si interfaccia con la plasticità visiva dell'età di riferimento e agevola la formazione di  mappe concettuali e schemi di gestione emotiva.

PRODUZIONE FINALE I II III Scuola Secondaria di Primo Grado:

Lavoro di scrittura proposto: narrazione individuale sia in forma di scrittura autobiografia; narrativa; articolo; fumetto. Tale lavoro dovrà stimolare le competenze logico formali dell'età di riferimento  e la capacità critica e di denuncia delle ingiustizie vissute o a cui hanno assistito gli allievi. Tali scritti serviranno , quindi, ad una continuazione del dialogo all'interno della classe.

COLLABORAZIONE

Incontri con testimoni della legalità (Notariato, Polizia Postale e delle Telecomunicazioni, Arma dei Carabinieri, Magistratura).

Scarica il progetto in formato pdf cliccando qui

 

Condividi questo articolo

Cerca

Le novità

NUOVE USCITE...

 

 

 

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime uscite Edicolors!
Questa newsletter è una soluzione semplicissima per essere sempre aggiornati sulle novità per bambini e ragazzi.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Cookies Policy"